GRAN FONDO FARA IN SABINA, BELLA PROVA DI SQUADRA PER IL BICI CLUB SPOLETO

Il Bici Club Spoleto "Castellani Impianti Elettrici" esce a testa alta anche dalla Gran Fondo di Fara in Sabina, 2° tappa del Circuito dei Due Mari disputatasi nella Domenica delle Palme. Il contingente sceso in provincia di Rieti, di 6 corridori, ha infatti retto in maniera egregia il confronto in una prova di caratura nazionale, con ben 1000 partenti provenienti dal centro Italia e non solo. Ad andare alla ribalta sono stati ancora una volta Alessio Costanzi, Giovanni Tardocchi e Paolo Orazi, tutti piazzatisi nella top 10 delle categorie di appartenenza.

La corsa si è rivelata selettiva sia per le difficoltà altimetriche della gara, di 122 km per quel che concerneva il percorso lungo, che per le alte temperature, non certo usuali per la prima metà di aprile. Il caldo e i saliscendi continui non hanno certo intimorito però Giovanni Tardocchi e Paolo Orazi, rispettivamente 4° e 7° nella categoria M7. Il primo ha interpretato la corsa con la consueta regolarità, chiudendo ad una manciata di minuti dal gradino più basso del podio, mentre il secondo ha reagito con grande caparbietà ad una brutta caduta nelle fasi iniziali, issandosi nelle posizioni nobili della classifica dopo una giornata passata a rincorrere. Bene anche Alessio Costanzi, impegnato nel percorso medio di 82 km, 6° tra gli M2 e difesosi ottimamente nello sprint per i piazzamenti sul traguardo di Passo Corese. Hanno completato la prova in maniera più che dignitosa i restanti 3 atleti del Bici Club presenti al via, ovvero Patrizio Casini, Vincenzo Ferraldeschi e la new entry Andrea Ottobretti, in ritardo di condizione dopo un periodo piuttosto lungo di assenza dalle corse ma sicuro protagonista per gli appuntamenti a venire.

 

Una prestazione di spessore soprattutto a livello collettivo quindi, come testimoniato dal 5° posto complessivo ottenuto nella classifica a squadre. I componenti de Team hanno voluto dedicare questo brillante risultato al presidente Siro Castellani, sempre in prima linea nel sostenere un progetto che sta viaggiando col vento in poppa. Non sono mancati infine i ringraziamenti anche ad altre realtà entrate da poco nella famiglia del Bici Club, come la EUROVEI di Paolo Mangano, grande appassionato di ciclismo, l'ITALPROGET di Luciano Ferri ed Enrico Bianchini, azienda di spicco nel settore degli arredamenti per negozi e supermercati, senza dimenticarsi del Piccolo Bar di Emanuela Balducci e Luca. Tutti partner che tramite il loro sostegno danno quotidianamente linfa al Bici Club, consentendogli di svolgere la propria attività agonistica ben oltre i confini regionali.

Marco Bea